Ristrutturazione farmacia: incentivi 2022 - Theorema Farmacie

Ristrutturazione farmacia: incentivi 2022

Ristrutturazione farmacia: incentivi 2022
Ristrutturazione farmacia: incentivi 2022

Vuoi ristrutturare la tua farmacia ma hai dubbi e preoccupazioni sulle spese da sostenere? Sai che anche nel 2022 ci sono degli incentivi e agevolazioni fiscali? Oggi parliamo di ristrutturazione farmacia: incentivi 2022.

Diversi sono gli incentivi fiscali e le agevolazioni sugli investimenti da poter tener in considerazione per la ristrutturazione della farmacia. Scopriamoli insieme di seguito.

Ristrutturazione farmacia: Piano Nazionale Transizione 4.0

Questo incentivo (utilizzato anche nel 2021) è attivo su tutto il territorio italiano per le farmacie che decidono di investire in tecnologia 4.0. Il piano definisce che per l’acquisto di beni materiali 4.0 come il robot automatizzato per farmacie, la cassa automatica o il distributore automatico è possibile avvalersi di un credito d’imposta del 40% per investimenti fino a 2,5 milioni. Nel 2023 l’aliquota potrebbe scendere al 20%.

Per poterti avvalere di questo incentivo devi:

• effettuare l’ordine entro il 31 dicembre 2022
• versare un acconto di almeno il 20% entro il 31 dicembre 2022
• installare il robot, distributore o la cassa automatica entro il 30 giugno 2023

Ristrutturazione farmacia: Beni Strumentali Nuova Sabatini

Questo incentivo valido su tutto il territorio italiano ha lo scopo di dare copertura al tasso d’interesse del finanziamento richiesto ed è dedicato alle farmacie che devono acquistare nuovi macchinari e attrezzature.

Per ricevere l’agevolazione è necessario fare una richiesta di finanziamento per investimenti fino a 200.000€ e il beneficio economico verrà concesso in un’unica soluzione.

Ristrutturazione farmacia: Credito Imposta Mezzogiorno

Il CIM è dedicato alle farmacie del mezzogiorno che devono acquistare nuovi beni strumentali come macchinari, impianti e attrezzature.

Questo incentivo è stato prorogato fino al 31 dicembre 2022 grazie alla legge di bilancio 2021 e prevede che la percentuale di credito sul totale dell’investimento ammonti al:
• 45% nelle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia
• 30% nelle Regioni Abruzzo e Molise

Ristrutturazione farmacia: Bando PNRR per le farmacie rurali sussidiate

Questa una nuova agevolazione introdotta il 29 dicembre dall’Agenzia per la Coesione territoriale il 29 dicembre 2021. Il bando è dedicato alle farmacie situate un centro con meno di 3.000 abitanti e si tratta di finanziamenti destinati alla realizzazione di diverse tipologie di interventi come:

L’investimento totale sarà cofinanziato in parte con un finanziamento pubblico ed in parte con capitali privati che devono essere pari a 2/3 del costo totale dell’investimento fino a un massimo di 44.260€. Puoi partecipare al bando fino al 30 giugno 2022.

Vuoi accedere anche tu agli incentivi per la ristrutturazione della tua farmacia? Affidati ai professionisti di Theorema che ti seguiranno nella richiesta delle agevolazioni oltre che nella progettazione e nell’ottimizzazione degli spazi della tua farmacia, nella scelta dall’arredo e delle apparecchiature.

Contattaci e prenota subito la tua consulenza gratuita!